Immedisimazione nello spirito femminile

Penelope è un mare ed io son la sua vestale

Coincido mie parole e pensieri alle folate del vento sulla spiaggia
sabbia a levigare il volto sale sul bagnasciuga di qualche emozione
frantumandomi la vita apro ali e cuore cercando il volo – m’abbuio –
Io avevo conchiglie nel cuore ero come un mare di pelle e brividi
ero oceano tra le sue braccia ed erano onde gli slanci le mie passioni
Coincido le mie parole ai suoi pensieri alla mia spasmodica attesa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...