Immedisimazione nello spirito femminile

E’ così difficile

Mi é così difficile leggere il cuore che ho lingua impastata di ricordi
di lingua a lingua senza respiro e pelle a brivido scivolosa e madida.

Accasciata al suolo o in piedi diritta come quei giorni senza dubbi
in me stessa mi perdo ed é filo solo il colore dei miei capelli su di te.

Mi é così difficile capire decifrare accoglierti come una pagina
o come foglia come quelle passeggiate sopra i passi già vissuti.

Ho lanciato sassi in aria che le nuvole hanno colore del tuo sguardo
sono una Penelope dalle attese di sale e sabbia stringo il tuo nome.

Sì insensata stringo il tuo nome ai miei capelli e la lingua ha monosillabi
che t’inseguivano come una canzone ed io non t’invoco ma ti canto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...